12 Passi per una Newsletter perfetta

newsletter1Le newsletters hanno un ruolo vitale per chiunque voglia affrontare l’Internet e l’affiliate marketing con serietá e professionalitá.

Il loro scopo é quello di aiutarvi a posizionarvi con successo di fronte ai vostri visitatori proponendo le ultime offerte o a semplicemente incoraggiarli a visitare il vostro sito o blog.

Quali sono peró gli elementi fondamentali che costituiscono una newsletter perfetta? Quale deve essere il design e che cosa dobbiamo includere nel testo?

Prima di tutto, perché dobbiamo avere una newsletter?

Le newsletter hanno dei benefici non indifferenti e dovranno essere utilizzate come uno degli strumenti principali per il tuo business.

Possono essere utilizzate per comunicare ogni tipo di messaggio, ta cui:

  • Annunci speciali
  • Nuovi prodotti o servizi
  • Ultime notizie
  • Notifica di cambiamento di Telefono, indirizzo ecc. del vostro business
  • Offerte speciali
  • Testimonianze
  • Mettere in evidenza i prodotti principali
  • Ricordare ai tuoi clienti che ci siete ancora
  • Incrementare le vendite
  • Mettere in evidenza le vostre offerte
  • Apportare traffico al vostro sito o blog

Un elemento da considerare peró é che non possiamo scrivere una Newsletter per un mese e poi fermarci per due, una volta che abbiamo incominciato dobbiamo scriverle e inviarle con regolaritá.

Le newsletter hanno l’effetto desiderato solo se vengono scritte e distribuite costantemente, e ció vuol dire che dovete vederle come uno strumento a lungo termine ed essere disposti ad investire tempo nel creare e distribuire nuovi aggiornamenti.

newsletter-elementary-school-clip-art-school-phone-7

 

Andiamo adesso ad analizzare i 12 passi necessari per una newsletter perfetta

Per aiutarti a incominciare (e continuare) a scrivere e distribuire newsletter di buon livello, ho messo insieme questi 12 passi che spero possano risolvere alcuni dei problemi che mi sono stati posti da parecchi dei visitatori del mio blog.

 

1) A chi vogliamo mandare la Newsletter

newsletter-receoientPrima di creare e spedire una Newsletter dobbiamo avere un Audience. Ma chi é questo audience, colleghi, clienti, fornitori o un misto di tutti e tre?

L’audience ideale per la tua newsletter si genererá automaticamente a seconda dell’obiettivo per il quale l’avete creata.

Potresti avere bisogno di creare due newsletter separate se hai intenzioni di discutere argomenti delicati che non possono essere letti da clienti e fornitori.

Una volta che hai identificato il tuo audience, il tuo obiettivo sará quello di continuare a pensare a nuovi argomenti in modo da fare crescere la tua lista in maniera organica. Una buona idea é quella di fornire del materiale gratuito come ad esempio un Ebook (di qualitá) in modo da incoraggiare i tuoi visitatori a effettuare la sottoscrizione alla tua newsletter.

 

2) Quale formato mi conviene utilizzare?

Il prossimo elemento da considerare attentamente é il formato che ci conviene utilizzare. Una buona blitz_red_thumbabitudine é quella di trovare un formato semplice e di rimanere con quello per tutta la durata del processo di automazione della newsletter.

Il formato semplice (senza troppa grafica) andrá a vostro vantaggio in quanto un formato pieno di elementi grafici potrebbe non passare il filtro spam dei quali i maggiori Email Clients sono provvisti facendo cosi approdare la vostra newsletter direttamente nella cartella spam.

Un formato non troppo complicato sará inoltre piú facile da leggere per i vostri visitatori specialmente se sono a corto di tempo.

 

3) Adesso pensiamo allo stile della nostra Newsletter

email_marketing_newsletter_shopify_ecommerce_software_blogLo stile della nostra newsletter dipenderá dall’effetto che vogliamo creare. Alcune cose che dobbiamo tenere in considerazione sono:

  • Chi é il tuo audience e cosa gli piace?
  • Qual’é il tuo marchio (brand)?
  • In quale settore opera il vostro business?
  • Volete che la vostra newsletter sia formale o informale?
  • Volete che la vostra Newsletter  sia puramente di vendita oppure informativa?

Nel passo precedente (Numero 2) vi ho consigliato di scegliere un formato semplice per evitare che la Newsletter finisca nello spam folder, nonostante ció vi sono delle circostanze per le quali non ci converrá utilizzare un template semplice in quanto potrebbe non essere adatto al nostro audience o alla natura del nostro business.

Siete voi stessi che conoscete meglio i vostri visitatori e gli elementi che gradiscono in una newsletter, utilizzate il vostro giudizio personale tenendo in mente il fattore qualitativo (sempre).

 

4) Quale “Branding” vogliamo includere

Il “branding” della vostra newsletter é un’elemento molto importante in quanto fa sapere ai vostriproduct-packaging-design-branding visitatori che proviene da voi.

E’ essenziale dunque includere il logo (del vostro blog o business) oppure un paio di righe che vi identificano come il proprietario dell business sul quale si basa la vostra newsletter.

Lo stile utilizzato é inoltre un fattore importante, deve essere uguale per tutte le newsletters. Che cosa si intende per stile? Per stile intendo la stessa fonte, colore, e modo di scrivere, non solo questi devono essere costanti per tutte le vostre newsletter ma devono essere intonati con lo stile e il colore del vostro sito o blog.

Il vostro numero di telefono e il dominio del vostro sito dovranno essere presenti sulla newsletter in modo che i vostri lettori possano accedervi facilmente.

 

5) Quale deve essere la lunghezza della newsletter?

In linea di massima, le vostre newsletter dovranno essere corte e dirette al punto, senza pero scendere a compromessi con la qualitá e la quantitá del contenuto.

Se hai intenzione di spedire la newsletter tramite email, farai meglio a riassumere la mail su una sola schermata cosi da limitare lo scorrimento dello schermo facilitando l’esperienza visiva dei vostri lettori.

 

6) Quale formato mi conviene utilizzare? HTML o testo semplice?

14618772953_45f8cbf809_zLa risposta a questa domanda dipende parzialmente dal formato in quale i vostri contatti preferiscono ricevere la mail.

In linea generale, gli indirizzi Email Google e Yahoo preferiscono il testo semplice senza le immagini mentre altri clienti email se la cavano molto bene con la inclusione di video, immagini e altri elementi piú intricati.

La maggior parte degli autoresponders per spedire le newsletters sono in grado di generare entrambi i formati in modo cosí da accontentare tutti.

 

7) Scrivi la newsletter da solo o te la fai scrivere da qualcun altro?

Se sei un business piccolo che ha appena cominciato, c’é una seria possibilita che l’unica persona in grado di scrivere la newsletter sei te, ma se hai altre risorse a disposizione, perché non chiedi a un membro del tuo staff di darti una mano nella compilazione?

In alternativa, e se hai liquidità disponibile, potrai delegare l’intero processo a un consulente di marketing di fiducia.

Se invece avete intenzione di utilizzare un assistente virtuale per la compilazione della vostra newsletter vi prego di fare attenzione in quanto questi servizi nonostante siano molto efficienti dal punto di vista dei servers per la distribuzione, potrebbero non avere le capacitá di creare una newsletter adatta al vostro tipo di audience.

Per cui, prima di pagare qualcuno per compilare e distribuire la vostra newsletter, farete bene a chiedere le opportune referenze e se possibile un esempio pratico.

 

8) Che cosa devo includere nella mia Newsletter?

Nonostante la Newsletter siano mirate a obiettivi di puro marketing, cercate, al suo interno di promuovere anche i seguenti elementi:

  • Sito-Web – Includere il link al vostro sito o blog (di solito in fondo alla newsletter)
  • Prodotti  – Potresti ad esempio dedicare una sezione della newsletter al prodotto del mese, citando e discutendo gli elementi, i pregi e i difetti del prodotto scelto
  • Fornitori – Avete degli accordi speciali con alcuni dei fornitori (affiliazioni) che potete promuovere? Bene, la Newsletter è il posto adatto per farlo
  • Clienti – Avete dei clienti che offrono un prodotto o servizio che si addice al vostro audience?
  • Clienti Chiave – Nuovamente, avete dei clienti che offrono un prodotto o servizio che si addice al vostro audience? L’idea sarebbe quella di promuoversi a vicenda, attraverso…..certo la Newsletter

Come in tutte le cose, utilizzate il vostro giudizio personale prima di interagire con istituzioni e businesses che potrebbero intaccare la vostra reputazione.

Come detto in precedenza, nessuno conosce i vostri clienti e fornitori meglio di voi stessi, cercate attraverso la ricerca e il “networking” di estrarre il meglio dal vostro indotto.

 

9) Come posso creare il contenuto?

question-mark-706906_960_720Una volta che avrete creato un design perfetto per la vostra Newsletter, é arrivato il momento di ricercare i contenuti da includere nelle future edizioni cosi che i vostri clienti siano continuamente soddisfatti delle vostre pubblicazioni.

Non penso abbia bisogno di ricordarvi l’estrema importanza di questa fase, ma dove andiamo a prendere l’ispirazione per produrre il nostro contenuto ogni mese? ecco alcune idee:

 

  • Fai riferimento al tuo Business e Marketing Plan – Quali sono gli obiettivi che ti sei dato? E quali sono i messaggi che devi mandare per raggiungere tali obiettivi?
  • Chiedi in giro – Perche non chiedere direttamente ai vostri clienti quale tipo di contenuto vogliono trovare all’interno della Newsletter?
  • Esamina le altre newsletter che ricevi – Che cosa ti piace delle altre newsletter che ricevi? Se sono di tuo gradimento perche non riproduci lo stesso formato senza copiarle (ovviamente)?
  • Includi le informazioni chiave che riguardano la tua niche di mercato – Ad esempio se siete all’interno del mercato finanziario, un cambiamento dei tassi di interesse potrebbe essere un buon inizio sul quale concentrarsi.
  • Create e aggiornate regolarmente alcune sezioni della Newsletter – Assicuratevi che il vostro modello della newsletter abbia delle sezioni che rimangano costanti per tutte le newsletter come: ultime notizie, consigli del giorno, informazioni sui contatti, promozione del mese ecc. ecc.

 

10 ) Come si fa a scrivere un grande titolo per la nostra Newsletter?

Il titolo della Newsletter è forse l’elemento più importante insieme al messaggio di introduzione che la vostra lista riceve via Mail. L’introduzione deve avere lo scopo di intrigare i vostri lettori facendo si che la Mail venga aperta e il resto della Newsletter letto.

Cercate quindi di sfruttare in pieno queste due componenti della Newsletter e includere titoli che tendono ad evidenziare i benefici come ad esempio la possibilità di risparmiare su un’acquisto, di guadagnare denaro oppure di poter fare un qualcosa che prima non era possibile.

I benefici elencati già da subito all’interno dei titoli e dell’introduzione hanno una funzione da “esca”, e sono particolarmente efficaci se rispondono a domande brucianti o a uno stato emozionale.

Un’altro piccolo ma importante accorgimento è quello di indirizzare la Newsletter al destinatario chiamandolo per nome invece che con il più tradizionale “gentile cliente”. Se decidete di personalizzare la vostra Neswletter, state attenti pero a scrivere il nome correttamente.

 

11) Come posso evitare che la Newsletter finisca direttamente nella cartella della posta indesiderata?

L’ultima cosa che volete è di scrivere una Newsletter di qualità piena di notizie e di valore per il lettore e che poi per un motivo o per un’altro finisce direttamente nella posta indesiderata. Quali accorgimenti possiamo apportare alla nostra pubblicazione affinchè venga letta? Ecco alcuni consigli:

  • Introducete la vostra Newsletter in modo chiaro e specifico
  • Pensate attentamente alla reazione del vostro lettore, sicuri che la Newsletter non sia offensiva?
  • Evitate a ogni costo un linguaggio offensivo o poco etico
  • Non utilizzate lo stampatello
  • Un annullamento della sottoscrizione alla vostra mail vuole dire che il lettore non è più interessato a quello che avete da dire, non siate tentati dallo spedire ulteriori mails.

 

12) Controllate la vostra Newsletter prima di pigiare sul pulsante “invia”

A questo punto sono sicuro che abbiate un bel po di idee su come affrontare la composizione di una Newsletter sia dal punto di vista estetico che di contenuto, ma c’è un’ultimo elemento che dovete considerare prima di inviare la vostra pubblicazione, cioè di controllare attentamente quello che avete scritto.

Anche solo un’errore di ortografia o una foto non al posto giusto possono dare una impressione sbagliata del vostro business. Non cadete in questo errore, controllate attentamente lo spelling e inviate a voi stessi una “test mail” prima di mandarla all’intera lista.

(Visited 47 times, 1 visits today)

Leave a Reply